lavaggio ad ultrasuoniUltraTecno produce più di venti diversi modelli di sistemi di pulizia ad ultrasuoni. Tutti usano onde ultrasoniche ad alta frequenza che passano attraverso il liquido in cui vengono immerse le parti da pulire e provocando il rilascio di qualsiasi tipo di sporco incrostato, anche nei componenti più difficili. Ogni parte, in base alle sue dimensioni, quantità e tipo di sporco, può richiedere un diverso modello di bagno ad ultrasuoni che soddisfi le aspettative del cliente. Le nostre lavatrici a ultrasuoni necessitano di un tempo specifico per eseguire correttamente il processo e lasciare le parti appena prodotte. La supervisione o l’intervento di un operatore è necessario solo per selezionare il programma e attivare la piattaforma dell’ascensore una volta completato il processo di pulizia.

 

In particolare, il lavaggio ad ultrasuoni funziona creando un effetto di cavitazione che rilascia lo sporco. La vibrazione di acqua e detergente contenuta nel serbatoio crea milioni di bolle d’aria che vengono compresse. La loro successiva implosione genera grandi quantità di energia e calore che si scontrano contro grasso, sporco e polvere aderiti alla superficie, eliminandoli senza danneggiare le parti in alcun modo.

 

In sostanza, è come un micro-pennello ad alta intensità che pulisce consapevolmente ogni minuscolo angolo nascosto della parte per lasciarlo pulito e scintillante. Poiché le bolle hanno dimensioni inferiori di 1 µm, possono penetrare anche nel foro più piccolo. Per questo motivo, l’idropulitrice ad ultrasuoni è il miglior sistema per componenti ad alta complessità in qualsiasi tipo di materiale: fusione, acciaio, alluminio, rame, bronzo, titanio, bronzo e alcune materie plastiche, ecc.

 

Bagno ad ultrasuoni

Ogni componente necessita di un programma di pulizia diverso in base alle sue dimensioni, al suo livello di sporco e anche alla sua composizione. Tuttavia, alcuni parametri (temperatura, frequenza e additivi chimici) sono importanti quando si seleziona un programma:

 

Innanzitutto, la temperatura è un fattore essenziale in un pulitore ad ultrasuoni, poiché in un mezzo liquido gli aumenti di temperatura (80–90 ° C) favoriscono la formazione di bolle o, in altre parole, la cavitazione, ottenendo risultati più significativi.

 

La frequenza di vibrazione definisce la dimensione delle bolle generate durante la cavitazione. La maggior parte dello sporco aderito richiede basse frequenze, il che significa una maggiore potenza di sgrossatura. Al contrario, le alte frequenze vengono utilizzate per pulire componenti molto delicati, principalmente gioielli o parti ottiche.

 

Infine, ogni componente necessita di additivi chimici molto specifici in base alla sua composizione e al livello di sporco, nonché alla temperatura da utilizzare o al tempo richiesto. Questo perché gli ultrasuoni rafforzano l’effetto detergente dei prodotti per la pulizia, che d’altro canto ne riduce l’uso.

 

Se hai bisogno di maggiori informazioni sui parametri disponibili e su come combinarli per prestazioni più elevate, non esitare a contattarci. I nostri rappresentanti tecnici ti forniranno servizi di consulenza in modo completamente personalizzato.

Open chat